Categorie
Emozioni Lorena Chiara

Passeggiando ancora…

Cammini e ogni cosa ha una luce speciale. Alzi lo sguardo e vedi cose che vedi sempre, ma solo ora ti accorgi che queste cose hanno colori che non avevi mai notato. Quell’arcata aveva davvero quei grigi e quei neri?? Forse sì..ma forse anche no..chi lo sa..non è davvero così scontato..diamo davvero troppo per scontato che le cose stiano come siamo convinti che siano, ma è solo la nostra prospettiva, ma non una certezza assoluta. Dovremmo imparare sempre più a farci trascinare e coinvolgere da quegli illogici impulsi…solo per noi “illogici”…che in realtà ci fan solo VIVERE; vivere meglio; vivere bene; vivere ricchi; vivere felici; vivere così; vivere così; vivere.. vivere… vivere… semplicemente VIVERE. Cosa c’è di più bello??? Viviamo, invece, solo vite fatte di “perché”…che stress..che biiiiip..ma anche no! Sento porre così infiniti inutili “perché”…a me non piacciono, però. Perché vivi di meno con tutti quei “perché”..talvolta nemmeno si vive per i troppi “perché”. Ecco, perché non mi chiedo “perché”. Ridondante suono stridente. Io non mi chiedo…io vivo! Ecco, perché con piacere e con gusto, vivo, mentre quel ragazzo strimpella al ritmo di “Halleluja” (povero Jeff Buckley…ti capisco da là sopra :-P), per poi passare una splendida ballata di Sting. Vivo, mentre alzo lo sguardo e vedo quei nuovi colori di quella solita arcata. Vivo nelle mie parole. Vivo, mentre scrivo e rumorosi simpaticoni, sfrecciano in bicicletta all’unisono grido “Critical Mass”. Vivo, mentre scrivo e l’aria sfiora e accarezza i miei capelli, che sposta con dolcezza, mentre imperterrito il ciuffo riccioluto ricade sul mio occhio intento a guarda ciò che scrivo. Vivo, mentre qui seduta, la gente sogghigna, ride, sorride, si diverte, scherza, gioca con le vuote bottiglie delle birre da loro trangugiate, si abbraccia, si bacia, parla, grida, sussurra e vivono intorno a me, senza sfiorarmi, ma lasciandomi ciascuno il proprio racconto, la propria storia. Vivo, perché sento il respiro e vedo le luci e sorrido e mi brillano gli occhi e mi emoziono e perché consapevolmente vivo, mentre il mio cuore batte una musica speciale, che mi ricorda di quanto sia vivamente fortunata 😛 Così, mi accorgo solo ora, di essermi per un attimo dimenticata del sonno che perennemente mi affligge come il più assillante degli amanti…ma ora che è ricomparso, è meglio che mi avvii verso un illusorio abbraccio di Morfeo 😉

Lascia un commento