La mia recensione di: “Ghea” bio-vegan a Milano

Il mio compagno vi era già stato recentemente con mia cugina vegetariana e ne è uscito con un entusiasmo a mille, riempiendo di complimenti a go-go al personale, alla cucina, alle pietanze, alla location… per cui mi sembrava doveroso sperimentare tale portentosa esperienza e a sorpresa mi ci ha portato martedì..la location mi è piaciuta moltissimo e la donna che ci ha servito è stata quasi impeccabile, sebbene troppo presente, frettolosa, cioè con fare deciso, veniva presto a liberarci dai piatti sporchi, per passare al prossimo ordine, nemmeno ci fosse il pienone e avesse fretta di farci uscire, visto che vi eravamo solo 2 coppie in tutto il ristorante.

Le pietanze..3 falafel non mi faranno ingrassare??? Ora, va bene che siano 3, ma con quello che costa questo posto, ogni piatto avrebbe dovuto stra bordare dal piatto..e non era così. Solo il piatto di tempura del vicino lo era. Il mio compagno si aspettava dei sapori diversi dal suo risotto e stavolta non l’ho visto affatto soddisfatto, come la volta scorsa.

Dolci: bellissimo aspetto, ottima presentazione. Io tiramisù, lui dolce cioccolato e pere..il mio tiramisù? E’ un bel pollice verso e il mio compagno ha confermato che la volta prima era molto diverso.

Conto: salato! Secondo me, esagerata la proporzione prezzo con tutto il resto e noi andiamo spesso in ristoranti vegani, quindi abbiamo un gran ventaglio di confronti da poter fare.

Ho sicuramente amato le lavagne con citazioni da nomi noti e la filosofia che passava del locale.

..responso: next, please!!!!!

Lascia una risposta