Categorie
Emozioni Esperienze Famiglia Lorena Chiara

Egoismo o cosa????

Perché siamo arrivati a vivere in una società in cui sono più importanti i soldi di una pensione altrui, di un’eredità, di una casa che nemmeno ti appartiene, invece che di un essere umano che ha bisogno di qualcuno che lo ami disinteressatamente e che si occupi di lui? Questa è la nostra società..questi siamo noi..già, ci si lamenta che questo o quello è colpa della società, ma ci si dimentica di questo piccolo grande dettaglio: la società l’abbiamo creata noi e solo noi possiamo cambiarla..sì sì, è proprio così!

 

Sono qui che scrivo piangente, per una discussione su mia nonna..una nonnina che stanno facendo morire i suoi stessi figli e io mi sento così impotente..certo, le posso dare tutto il mio amore, ma viviamo a 1200 km e per quanto sia cosciente, un telefono non può farci nulla e vederla per trasmetterle il mio amore non è così facile,anzi..a malapena riesco a vederla una volta all’anno..negli ultimi due anni..e se alla prossima vista, lei no n c’è più?? Quanto le saranno serviti quei pochi minuti di amore mio???? A me non basta, mi dispiace: voglio di più!!!! Voglio ridare un senso a quella sua vita che dei vili hanno reso misera..non posso fare i miracoli, non mi competono e non mi interessano..voglio solo darle quella vita migliore che merita, anche solo in qualità di esser umano..nel 2001 le hanno diagnosticato l’Alzheimer..e da buona famiglia meridionale ignorante: tragedia..non si sa come mai, sono 10 anni che per loro è in stato di Alzheimer avanzato grave..ma non è affatto così..non sarebbe mai arrivata a queste condizioni, se solo avesse ridimensionato la situazione come era giusto che fosse, sin dall’inizio..poi è arrivato l’ictus, che le ha mandato in malora le corde vocali e lei non può più parlare; ci prova, ma non ci riesce e soffre..soffre per l’immonda frustrazione che vive per questo e per tanto altro..eppure sarebbe bastato pagare sin dall’inizio un terapista che la riabilitasse, dopo l’ictus,ma la loro preoccupazione è non far uscire questa donna sofferente da quella casa, per paura che la compagna di quello che era il figlio-cocco, il più bello e il più? buono degli zii che avevo, mammone nel DNA (basti pensare che beveva al seno della donna che sta facendo morire, fino all’età di 6 anni), si approprino della casa, visto che hanno le pareti comunicanti..l’altra figlia e sorella vive dietro questa povera donna, mia nonna, e si sarebbe occupata di lei..sua madre..solo se le avessero intestato la casa e il terreno..E’ TUA MADRE CaxxO ..le figlie a Milano e in Svizzera se ne lavano relativamente le mani, scaricando la responsabilità a questi che vivono in Calabria, la zia in Svizzera preferisce farla soffrire così per l’egoismo di non soffrire lei stessa per la perdita di sua madre..solo perché non è lei nella testa e nel corpo di quella donnina, ridotta quasi all’osso, che all’età di 75 anni non ha quasi rughe, una pelle stupenda, ma un colorito così malsano..quelle gambe gialle, ormai bloccate, quel braccio e mano destri emaciati, viola, gonfi per i liquidi che trattiene e per la nulla mobilità; quel braccio sinistro quasi trasparente e quella mano più fredda di un cadavere, appesa a una flebo..che son convintissima non le serva!!!! Volevo urlare dal dolore, quando ho visto la piaga che mia zia le stava medicando all’anca destra, era lacerata, CRISTO!!! COME SI FA A FARLE TUTTO QUESTO!!!! DANNAZIONEEEEEEEEEE!!!!!!

Discuto ogni volta con mia madre per il suo non far niente o arrendersi alla prima difficoltà, che giustifica col fatto che il figlio prodigo, mio zio, non permetterebbe di portarla a Milano da noi per darle migliori cure e FARLA VIVERE..come si fa a fare davvero ciò??? Come???? Tu sei suo figlio, quella donna ti ha dato la vita, ha dato tutta sé stessa a voi, annullando sé stessa, vi ha protetto e via ha difeso anche quando il marito ubriacone la picchiava pesantemente..quell’uomo, mio nonno, che ora è il migliore dei nonni, il cui unico vizio sono quelle stupide sigarette e niente più, buono come il pane, che ora soffre per la donna che ama e che vede morire là, senza poter far nulla per lei..lui che ha tanto sbagliato per molto tempo coi figli, ma, soprattutto, con quella donna, che, nonostante tutto, gli è rimasto accanto tutta la vita per amor suo e lui ora C’E’, lui è là, al suo fianco a vegliarla e a piangere..l’ho visto e il cuore mi si è spezzato..ma non ci sono i suoi figli, che sono meritevoli di una denuncia per maltrattamento di quella donna..e arriverà anche a questo se serve..perché lei deve vivere da essere umano..è anche grazie a lei, se io sono al mondo, è il mio sangue, i miei geni. Il livello della mia frustrazione, ma, soprattutto della mia rabbia, raggiungono livelli inverosimili.. Non so come, ma troverò una soluzione, per lei devo farlo. Mio nonno non vede l’ora di venire con me a Milano, ma non senza di lei, non finché lei vive e io non mollo, non mi arrendo, versare qualche lacrima non mi farà di certo male, è più forte di me versarle, ma non sono la mia debolezza, forse, piuttosto, la mia forza..devo farcela e devo darmi da fare..se, poi, voi mi volete dare una mano, non mi da affatto fastidio, anzi.. ;-P

Vi prego per lei <3

 

 

2 risposte su “Egoismo o cosa????”

Lascia un commento